Oculus VR Inc ha rilasciato una bozza di manuale di buone pratiche per gli sviluppatori VR che, nelle loro parole, cerca di massimizzare :

1) la comodità dell’oculomotore;

2) la comodità del corpo;

3) l’esperienza positiva.

Il documento è disponibile sul sito web di Oculus VR. Troviamo un elenco di raccomandazioni per gli sviluppatori, ma riduce anche l’ età minima consigliata per utilizzare l’ Oculus Rift da 10 a 7.

Oculus sembra riconoscere che, mentre non esistono due persone che sperimentano il VR abbiano le stesse sensazioni di realtà virtuale , ci sono miglioramenti che possono essere adottate per ridurre al minimo ( o addirittura eliminare ) le risposte negative dal cervello, conseguentemente a un’esperienza VR più positiva e piacevole.

Alcuni dei punti principali del documento sono ben noti, e si riflettono nella tabella di marcia Rift ( sulla base di recenti interviste ) . L’ Occhio dice che ” il codice deve essere eseguito ad un 60 fps minimi ” e di ” mirare a 20ms o meno motion -to – fotone di latenza . ” Tuttavia , il documento è pieno di consigli ovvio che hanno bisogno di essere rinforzati.

E ‘ anche importante che le leggi della ” vita reale” si osservano più fedelmente possibile”. La telecamera deve ruotare e muoversi in modo coerente con i movimenti della testa “, per esempio. Inoltre, evitare rapide accelerazioni e decelerazioni in quanto “crea un disallineamento tra i vostri sensi visivi e vestibolari “. E ‘ innaturale passare da 0 a 60 miglia all’ora in 2,5 secondi e non sentire l’inerzia di quella esperienza, la discordanzatra gli occhi e gli altri sensi possono causare confusione .

Mentre il documento è ancora considerato un progetto , con una lettura piè di pagina ” In attesa di revisione di un esperto legale e medico, ” Oculus ha ridotto le loro raccomandazione a un’età minima da 10 anni ( secondo il manuale Oculus Rift DK1 ) a 7 anni.

Consiglio vivamente di leggere il documento anche se Oculus sembra rendersi conto che 39 pagine potrebbe essere un po troppe infatti hanno previsto una sintesi delle loro conclusioni e raccomandazioni che gli sviluppatori troveranno utile e gli appassionati possono trovare interessanti.

Nessun Commento

HAI QUALCOSA DA DIRE?