ATTENZIONE: Il 3D è pericoloso per la salute

Nintendo svela il 3DS, e subito si diffondono dichiarazioni circa i pericoli che possono correre i bambini sotto di 7 anni che giocano con il nuovo portatile della società Nintendo.

Samsung esce con una linea di HDTV 3D, e solo successivamente rilascia un avviso sul potenziale rischio per la salute per certi spettatori. Quello che non dicono è che questi avvisi vengono annunciati solo dopo anni dalla loro produzione con dati che precedentemente erano stati volontariamente occultati.

La verità è che, la visione prolungata di un video 3D, può essere più dannosa di quello che l’industria dell’elettronica vuole farci sapere.visore

Prima di portare un HDTV 3D in casa o lasciare che un bambino sotto i sette anni giochi con un nuovissimo Nintendo 3DS, è necessario comprendere il fenomeno della stereopsi .

La stereopsi,  è il processo di percezione visiva che ci permette di vedere la profondità. Quando vediamo un real- 3D, nelle nostre retine entra una diversa percezione del mondo.

La Stereopsi ha fatto si che l’uomo sia diventato un cacciatori di prede e costruttore di civiltà, ma questo importante processo viene ingannata ogni volta che guardiamo un film in 3D.

La Visione stereoscopica inizia con lo sviluppo, o meglio, da quando abbiamo iniziare a usare i nostri occhi ed è generalmente considerata completamente sviluppata al compimento del 6° anno di età (circa). Il processo di sviluppo è completo quando i piccoli nervi e muscoli dietro l’occhio sono completamente formati e hanno imparato a lavorare in collaborazione con il cervello.

In questo modo avremo una perfetta percezione del campo visivo e della profondità dei segnali visivi.visori tereoscopica

Purtroppo, esiste un malessere nei bambini in via di sviluppo che può impedire il pieno sviluppo della stereopsi, si chiama strabismo. Questa condizione è anche chiamata lazy- eye (occhio-pigro), ma non ha nulla a che fare con la pigrizia:

è un allineamento anormale degli occhi, che non si concentrano sullo stesso oggetto, compromettendo la percezione della profondità.

Esiste un trattamento per lo strabismo che aiuta il sistema nervoso di un bambino a migliorare la sua stereopsi, fornendo agli occhi  una risposta naturale della percezione della profondità.

C’è un però, la capacità di ri-imparare ha i suoi limiti, e il trattamento non ha avuto successo con bambini al di sopra di una certa età.

Nel 1960, il premio Nobel Hubel insieme a un altro scienziato,Weisel, stabilirono che il periodo di correzione della stereopsi era di 7 anni. I due medici da allora utilizzarono questo periodo come il punto di non ritorno per il trattamento di un occhio pigro.

Negli anni 60 si pensava che l’occhio pigro non poteva essere corretto dopo i 7 anni .

Tuttavia, di recente la scienza medica indica che il sistema nervoso non smette mai di imparare e di ri-apprendere. Oggi i medici vi dicono che non è mai troppo tardi per cercare di curare lo strabismo o re- insegnare ai nervi ottici il trucco della visione binoculare.

Le possibilità di successo possono essere riscontrate anche al dopo i 7 anni.

Quindi, se non è mai troppo tardi per i nervi ottici per imparare una corretta visione, si può supporre che non sia mai troppo tardi per creare problemi visivi.
Escher e 3D Tricks

Chi ha imparato la tecnica di scrutare i stereogrammi ci ha insegnato una forma temporanea di lazy- eye. I Stereogrammi sono quelle immagini che si trasformano in immagini tridimensionali se li guardiamo per un tempo abbastanza  lungo. Sono popolari tra i ragazzi dei college come la sperimentazione di Escher (vedi foto).

giorno_e_notteIl moderno effetto 3D digitale, utilizza occhiali che creano lo stesso effetto senza sforzo. I tuoi occhi sono invitati o costretti a non mettere a fuoco correttamente al fine di ottenere a pieno l’effetto l’eye-popping 3D. Alcune persone riferiscono che questo effetto porta a un disorientamento temporaneamente a causa della mancanza della percezione della profondità.

Quando si tolgono gli occhiali 3D, ci vuole qualche istante per ottenere nuovamente l’equilibrio nella percezione della realtà.

 

Cosa è successo al 3D Realtà Virtuale negli anni 90?

Negli anni 90 le cuffie per la realtà virtuale stavano per essere il futuro,  perche furono abbandonate?

Audioholics è riuscito a contattare il Sig. Mark Pesce pioniere del VR ottenendo alcune rispose alle domande riguardanti il suo lavoro con Sega e la misteriosa scomparsa del suo progetto VR.

Oltre 15 anni fa, Mark Pesce ha lavorato con Sega sulla cuffia VR, con lo scopo di incorporare la cuffia nel box Sega. L’auricolare stava per fornire ai giocatori una realtà virtuale in un ambiente 3D. Naturalmente Sega non era l’unico a cercare di sviluppare una cuffia VR  quando la grafica a un certo punto si era evoluta al di là dei wireframe grosso delle prime immagini VR.

Sega testò il prodotto nel laboratorio di Stanford Research Institute ( SRI ) a Palo Alto in California. I risultati furono degli avvertimenti sui rischi di un uso prolungato di questa tecnologia:

“Non si può par usare questa tecnologia ai ragazzi ! “

Mark Pesce racconta che dopo questo annuncio la Sega prese i risultati dei test e li seppellì. Temendo azioni legali e reazione dei consumatori sui rischi per la salute, la cuffia VR non venne più commercializzata e neanche la verità circa i pericoli di esposizione prolungata ad ambienti virtuali 3D. Questo fino ad oggi.

I risultati della ricerca di SRI sono stati pubblicati, il documento afferma che ci sono una varietà di:

” … non intenzionali effetti collaterali psicofisiologici di partecipazione (3D) in ambienti virtuali “

Le cuffie VR sono scomparse con la scusa che causavano mal di testa e perchè la tecnologia implemenata non era pronta. Ora, la realtà virtuale è tornata, ma invece di un auricolare, lo stesso effetto visivo viene venduto attraverso i monitor LCD e Occhiali.
conclusione……..

I bambini sotto i sette anni sono a rischio di strabismo.

Andare a vedere un film in 3D ogni mese, probabilmente non farà male a nessuno, soprattutto agli adulti, tuttavia, se introduciamo l’effetto 3D in casa, aumentiamo notevolmente la nostra esposizione.

Ora, se vuoi ingannare i tuoi nervi ottici in strabismo autoimposto per  ore al giorno, ogni giorno, con il vostro nuovo HDTV 3D, questo, potrebbe creare danni alla tua vista.

Sessioni di Maratona di videogiochi in 2D sono già stancanti per gli occhi. Come pensate di reagire ad una sessione di maratona di videogiochi in 3D ?

Finora, l’ unica vera ricerca che abbiamo sugli effetti della prolungata esposizione ad ambienti virtuali 3D è che ci sono rischi reali per la salute.

Il settore Consumer Electronics per la nuova linea di 3D HDTV si difende dagli attacchi con oltre quindici anni  di studi e una nuova tecnologia che ha implementato la realtà in 3D in un’ottica di sicurezza.

La buona notizia è che il nuovo HDTV 3D è anche un buon visualizzatore di immagini 2D. Quindi, finché non avremo ulteriori informazioni, consigliamo di proteggere voi stessi e la vostra famiglia utilizzando questo nuovo HDTV per lo standard in 2D per la maggior parte del tempo della sua utilizzazione.

Nessun Commento

HAI QUALCOSA DA DIRE?